MILANO: Notai - Notaio - Studio Notarile - Studi Notarili  

       

 

 

       

   
  Info
Cerchi un Notaio a Milano ?

Vuoi ricevere consulenza giuridica notarile e legale online?

Cerchi informazioni sulle Tariffe Notarili?
Cerchi informazioni sugli Atti Notarili?
Stai cercando un Atto Notarile?

Stai cercando uno Studio Legale o uno Studio Commercialista?

Cerchi testi giuridici professionali con sconti del 20%?

   
  Lavoro - Concorso
Vuoi lavorare in uno Studio Notarile?
Sai chi è l'Assistente Notarile?
Cerchi informazioni sul concorso notarile?
   
  Advertising
Vuoi comparire in questa pagina?

Vuoi realizzare il Sito Web del tuo Studio Notarile?

Vuoi trasmettere un tuo contributo sulla Web TV del Portale Notarile Notaio.org?

Sei un Professionista e vuoi realizzare il Sito Web del tuo Studio Professionale?

   
 
Archivio Notarile a Milano
Consiglio Notarile a Milano
Studio Notarile a Milano
Studi Notarili a Milano
Notaio a Milano
Notai a Milano

 

www.notaio.org

 Praticanti (o Aspiranti) Notai
 

Il Praticante (o Aspirante) Notaio è colui che, conseguita la laurea in giurisprudenza, si prepara per sostenere il concorso notarile.

Una volta conseguita la laurea in Giurisprudenza si può presentare la domanda di ammissione alla pratica notarile. Tale domanda va presentata presso il Consiglio Notarile del Distretto dove si intende svolgere la pratica stessa e va corredata del pagamento di una tassa e della dichiarazione del notaio il cui studio verrà frequentato nel periodo prescritto.

L'ammissione viene, quindi, deliberata dal Competente Consiglio Notarile nelle sue riunioni periodiche, ed a tal fine, si consiglia la tempestiva presentazione della indicata domanda, onde evitare la perdita di giorni che si potrebbero poi rivelare preziosi per la partecipazione al concorso notarile.

A seguito dell'ammissione alla pratica notarile, il candidato dovrà frequentare lo studio del notaio da lui indicato per il periodo di 18 mesi (di cui almeno un anno continuativamente dopo la laurea e con la possibilità di anticipare 6 mesi già nell'ultimo anno del corso di laurea) [*] e dovrà consegnare al Competente Consiglio Notarile allo scadere di ogni due mesi dalla data di ammissione un certificato di frequenza rilasciato dal medesimo notaio. Vi sono casi di sospensione ed interruzione della pratica notarile opportunamente regolamentati.

[*]E' prevista la possibilità della pratica abbreviata per un periodo continuativo di 8 mesi per i funzionari dell'ordine giudiziario e per gli avvocati in esercizio da almeno un anno (in tal caso il certificato del Notaio va esibito mensilmente). Questi devono presentare oltre ai documenti prescritti per la pratica notarile anche il certificato dell'Ordine degli Avvocati/Procuratori in bollo da €. 11,00.

Almeno un anno di pratica deve essere svolto all'interno di uno studio notarile del distretto designato dal praticante con il consenso del notaio stesso e con l'approvazione del Consiglio. Su richiesta dell'interessato spetta al Consiglio Notarile la designazione del notaio presso cui effettuare la pratica. Il periodo di pratica si deve comunque completare entro 30 mesi dall'iscrizione. In caso di scadenza del suddetto termine il periodo effettuato prima del conseguimento della laurea non è computato.

L'elemento, appunto, della pratica notarile è molto importante nell'iter formativo del candidato - notaio.

Rappresenta, infatti, il momento nel quale si conosce appieno la professione, la modalità d'esercizio, l'estrema delicatezza della posizione a metà tra pubblico ufficiale e libero professionista, la struttura e l'organizzazione di uno studio e sicuramente non ultima, la deontologia che costituisce l'essenza dell'attività.

Ed anche ai fini dello svolgimento del concorso, la pratica costituisce elemento imprescindibile in quanto consente di applicare e vedere operare istituti e situazioni giuridiche, corredando cosi in modo qualificante la preparazione teorica.

La pratica notarile ha inizio effettivo dal giorno dell'iscrizione nel Registro dei Praticanti e ha la durata di 18 mesi (di cui almeno un anno continuativamente dopo la laurea), ma con la possibilità di anticipare 6 mesi già nell'ultimo anno del corso di laurea.

Ogni due mesi il praticante deve esibire un certificato del Notaio presso cui compie la pratica.

Al termine dei periodo della pratica notarile il praticante deve esibire un ulteriore certificato, da parte del Notaio, di compiuta pratica.

   

Torna alla Home Page

Torna alla Pagina Principale

Copyright © Notaio Milano.IT - All rights reserved - Hosting Server Tiscali S.p.A. - Notaio Milano.IT è un Brand InfoSharing - P.IVA 09556651009